Le sorti della Spagna gravano su Pedro Sànchez

Pedro_Sánchez_en_Mérida_(5)

 II leader dei socialisti pronto a negoziare con i vertici di Podemos ll giocatore bianco può dare lo scacco matto in due mosse, ma lo stallo è dietro l’angolo e porterebbe la politica spagnola a indire nuove elezioni, calpestando la volontà popolare appena espressa. Il re nero, l’ancora capo di governo Mariano Rajoy, cerca in ogni modo di mettere pressione … Continue reading

La nuova Spagna porta il re a un rompicapo sul governo

9307188292_8f1d76ca61_o

    A poco vale la simpatia del Primo Ministro Mariano Rajoy nel dare attraverso un tweet il suo endorsement al cestista catalano Pau Gasol per i prossimi NBA All-Star Game. Se da una parte sembra un goffo tentativo di accattivarsi la simpatia dei Barcellonesi, dall’altra nessuno è portato a credere nella tranquillità dell’attuale capo di governo. Le elezioni si … Continue reading

Podemos accusato di ricevere fondi illeciti dall’Iran

iglesias2-680x365

Il 20 dicembre il successo elettorale a livello nazionale del partito politico guidato da Pablo Iglesias, oggi emergono invece già diverse inchieste sul presunto finanziamento illecito del nuovo movimento votato in Spagna da quasi un elettore su cinque. Podemos è una forza politica che, come tante nella penisola Iberica come negli altri Paesi, dopo essere entrate nel sistema sono sempre … Continue reading

La Spagna sceglie Rajoy ma saluta la maggioranza

Mariano-Rajoy--en-una-foto-de-archivo

Partido Popular costretto alle larghe intese per governare   Le urne hanno rispettato i sondaggi. L’affluenza è stata superiore al 73% confermando l’entusiasmo per il voto di domenica scorsa, il nuovo parlamento si divide in quattro confermando la fine del bipartitismo e l’ascesa di Podemos e Ciudadanos. “E’ una Spagna nuova quella in cui viviamo” ha detto proprio Pablo Iglesias, … Continue reading

Elezioni in Spagna, fine del bipartitismo?

_635857275586381143_44be42f1

I cittadini chiamati alle urne per scegliere tra nuova e vecchia politica   Lo chiamano il 20D per indicare il 20 dicembre, la sigla per l’election day che ricorda l’imminente arrivo delle elezioni generali proprio pochi giorni prima di Natale. Nell’ultimo appuntamento elettorale nazionale Mariano Rajoy aveva vinto a mani basse grazie all’effetto post crisi e la voglia di cambiare … Continue reading