Serie B – 8° Giornata stagione 13/14

Lanciano inarrestabile, tre reti al Novara e primato confermato

Padova in rimonta contro il Varese nell’anticipo di venerdì, Empoli ok

 

Nessuna novità se definiamo la serie B un campionato avvincente, nessuna sorpresa se questa categoria si rivela più inaspettata e imprevedibile del campionato di serie A, niente è di sorprendente se non l’intero campionato stesso. Trasferta difficile Novara? Il Lanciano capolista vince 3-0 e si conferma in vetta, nonostante il 2-1 dell’Empoli in casa contro il Modena di Babacar. All’inseguimento la matricola Avellino che vince al Partenio contro il Bari grazie al goal di D’Angelo. Sorpresa interessante i lupetti che forse non sono spettacolari come gli abruzzesi rossoneri, ma certamente si rivelano altrettanto cinici e affamati di vittorie. Comanda il Lanciano a 18 punti, seguito dall’Empoli a 17 e dai biancoverdi a 15. Il Varese perde l’anticipo contro il Padova per 3-2 e viene raggiunto dal Cesena reduce dal pareggio contro il Siena. I biancorossi veneti si sono ritrovati con una grande vittoria in rimonta ottenuta con la forza di volontà della squadra, con la voglia di riscatto,  le parate di Colombi e la classe di Pasquato. Sottili infuriato non accetta gli errori difensivi dei suoi. Lo stop del Varese si associa a quello di Modena e Novara appunto, mentre tanti sono i pareggi per 1-1. Il Brescia che, passato in vantaggio con Caracciolo, viene agguantato dal Palermo di Iachini che va in rete con il giovane Andrea Belotti. Oppure quelli meno esaltanti di Pescara-Spezia, Trapani-Latina e Ternana-Juve Stabia. Poco entusiasmanti perché anche se si muove la classifica le condizioni non sono tali da poter permettere di non vincere a chi gioca questa bellissima B. Soprattutto per Ternana e Juve Stabia il pari non serve a nessuno quando si viaggia nella bassa classifica. Rossoverdi a 6, Campani a 5 e Padova ultimo con 4 punti. I Biancorossi attendono tuttavia il verdetto del ricorso, quello che regalerebbe tre punti a tavolino a causa del malfunzionamento degli impianti di illuminazione di Carpi. Proprio quest’ultimo ha appena perso in casa con il Cittadella dopo una buonissima partita condotta sempre in attacco. Infine il derby calabrese tra Crotone e Reggina regala la vittoria agli uomini di Massimo Drago.  2-0 il risultato finale grazie alle reti di Ishak e Torromino, con conseguente serio rischio per il posto del mister amaranto Atzori. In breve, le gioie e il divertimento sono tutti dalla parte del tecnico Baroni che sta portando avanti stupendamente il Lanciano. Una squadra ostica che conosce la lunghezza del campionato e il gran numero di partite che manca, ma che è già convinto di poter essere una fastidiosa spina nel fianco per le favorite dell’estate. L’Empoli sembra l’unica squadra in grado di inseguire per ora, a dispetto dell’incostanza e delle incertezze di Siena, Pescara e soprattutto Palermo. C’è già chi sostiene che Gattuso sia stato esonerato troppo presto e che la carica emotiva di mister Iachini si sia già esaurita. Intanto, la seconda pausa stagionale della massima serie porta la nona giornata del campionato cadetto a giocarsi di sabato e domenica. La scena calcistica sarà tutta affidata al panorama della serie B, con il Lanciano che attende la Ternana, una sorta di testa-coda, e con gli azzurri toscani che faranno visita alla Reggina, altra delusione dell’incipit di stagione. Oltre all’Empoli e ai Calabresi sabato sera si giocherà anche Spezia-Brescia. Cittadella-Padova nel lunch time domenicale delle 12:30 mentre la giornata si chiuderà la sera stessa con il posticipo di vetrina Palermo-Pescara al Barbera. Tutte le altre disputeranno l’ottava giornate alle ore 15:00 di domenica 13 ottobre.

Lorenzo Nicolao